Storia dell’azienda

La falegnameria Brunner in breve

  • 1950: Karl Brunner inizia la sua attività come falegname.
  • 1955: Karl Brunner si mette in proprio e fonda la propria azienda con sede a Stilfes.
  • 1965: Costruzione della nuova officina a Stilfes. Nei 20 anni successivi, l’azienda cresce e si afferma positivamente, cresce così anche il numero di dipendenti. Non mancano gli investimenti e l’espansione dello stabile. L’azienda si modernizza sia dal punto di vista tecnico che amministrativo.
  • 1989: Karl Brunner affida la ditta ai suoi due figli Helmut e Eduard, che da quel momento gestiscono l’azienda con il nome di “Tischlerei Brunner H. & E. S.n.c.“ führen.
  • 1992: Nuova costruzione nella zona artigianale di Trens a Campo di Trens
  • 1997: Acquisto di un centro di elaborazione controllata CNC
  • 1998: La falegnameria Brunner è una delle 39 falegnamerie sudtirolesi dell’associazione artigiani (LVH), che fonda il consorzio di falegnami per porte tagliafuoco in Alto Adige (KOBRA).
  • 2005: Ampliamento della sede dell’azienda nella zona commerciale Trens – Campo di Trens (capannone, magazzino, ufficio, locale esposizione)
  • 2015: Introduzione di CAD 3D RSO per la pianificazione individuale di mobili, finestre e porte.
  • 2015: Introduzione di “orgacalc” per ottimizzare la comunicazione con i clienti
  • 2016: Acquisizione di una macchina per l’incollaggio di bordi Sprint 1327 del marchio Holzher per una migliore e variabile produzione
  • 2017: Fondazione della falegnameria Brunner S.r.l.
  • 2017: Acquisizione di un centro di lavoro CNC “Morbidelli Author M200” SCM con piano di lavoro automatico e lavorazione a 5 assi per la massima flessibilità e qualità di lavorazione ottimale
  • La falegnameria Brunner conta a tutt’oggi circa 20 dipendenti.

La nostra azienda in foto